È quanto comunica l’Eurostat. Al top Romania (+12,4%) e Bulgaria (+11%), Italia +1,6% Eurozona, nel secondo trimestre il costo orario del lavoro segna un +2,7%

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345
67891011 12
13141516171819
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Eurozona, nel secondo trimestre il costo orario del lavoro segna un +2,7%


Nel secondo trimestre 2019 il costo del lavoro orario nell'Eurozona (EA19) è salito del 2,7% rispetto allo stesso periodo del 2018, nella Ue a 28 del 3,1%. Lo comunica l'Eurostat.

La crescita più elevata è stata registrata in Romania (+12,4%), Bulgaria (+11%), Slovacchia (+10,6%) e Ungheria (+10,1%) mentre i tassi di crescita più bassi si hanno avuti in Portogallo (+0,9%) e Malta (+1,1%). L'Italia si è fermata all'1,6%.

TN


13 Settembre 2019
Powered by Adon