La leader Cisl al governo, in vista della manovra, indica i ‘’’paletti’’ del sindacato Furlan, non toccare quota 100, ma riflettere sulla rimodulazione Iva

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 1213 1415 16
17181920 212223
2425262728 29 30
31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

MANOVRA

Furlan, non toccare quota 100, ma riflettere sulla rimodulazione Iva


 

"E' una delle pochissime possibilità di flessibilità in uscita. Credo non vada toccata se non quando si farà finalmente una riforma organica complessiva delle pensioni per superare la legge Fornero". Lo ha detto il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, a margine della iniziativa del sindacato per ricordare il suo fondatore Giulio Pastore a 50 anni dalla scomparsa.

"Mettere al centro la famiglia è assolutamente doveroso, si può fare e si deve fare: le priorità sono il lavoro e la famiglia - ha proseguito - tutto questo si deve fare reperendo le risorse nella tanta evasione fiscale che c'è. La manovra si deve vedere nel complesso, se c'è soltanto questo per i lavoratori è sicuramente poco - ha aggiunto riferendosi al taglio del cuneo fiscale per circa 3 miliardi - ci aspettiamo una risposta anche per i pensionati". Sull'ipotesi di rimodulare l'Iva, Furlan ha sottolineato che una "riflessione" bisognerà prima o poi farla: "Una cosa è alzarla per i beni di lusso, una cosa è abbassarla per i beni di prima necessità".


14 Ottobre 2019
Powered by Adon