Di questi 123 sono dello stabilimento di Napoli Caf Italia annuncia il licenziamento di 233 lavoratori

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123456 7
8910111213 14
151617 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

METALMECCANICI

Caf Italia annuncia il licenziamento di 233 lavoratori


La società CAF Italia s.r.l. che opera nel settore della produzione e manutenzione di materiabile rotabile, appartiene al Gruppo spagnolo Construcciones y Auxiliar de Ferrocarriles S.A.. Duecentoquarantaquattro lavoratori sono stati assunti a tempo indeterminato lo scorso giugno dalla società CAF presso le stazioni di Napoli, Roma, Firenze, Torino e Venezia, in quanto assegnataria della commessa di Trenitalia S.p.A. per il servizio di manutenzione preventiva e correttiva dei convogli ETR 500.

Successivamente,  Hitachi Italia S.p.A., società che si era classificata seconda nella suddetta gara, ha promosso un giudizio nei confronti di Trenitalia e di CAF, al fine di ottenere l’annullamento dell’aggiudicazione in favore della società CAF. Ebbene, a fronte della sentenza del Tar del Lazio, che revocava la commessa di cui sopra a CAF in favore di Hitachi, la società CAF decide di licenziare 233 lavoratori sul territorio nazionale di cui ben 123 a Napoli.

“Oltre al danno la beffa”, commentano la Fiom di Napoli, la Uilm di Napoli e Cgil e Uil di Napoli. In occasione dello sciopero generale di 4 ore dell’industria e del terziario nell’area metropolitana di Napoli del prossimo 31 ottobre, indetto da Cgil, Cisl e Uil, Fiom e Uilm di Napoli proclamano lo sciopero di 8 ore per tutti i lavoratori della società CAF di Napoli per esprimere con forza la contrarietà ai licenziamenti.

TN


29 Ottobre 2019
Powered by Adon