I tre sindacati sono compatti sul fatto che ArcelorMittal rispetti gli impegni presi. Perplessità sulla via legale Ex Ilva, la nazionalizzazione piace alla Cgil, fredde Cisl e Uil

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
345678 9
101112131415 16
17 18 19 20 2122 23
24 25 26 27 28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ACCIAIO

Ex Ilva, la nazionalizzazione piace alla Cgil, fredde Cisl e Uil


La nazionalizzazione dell'ex Ilva di Taranto è una delle opzioni sul tavolo del premier Giuseppe Conte, anche se è prematuro parlarne. Un'ipotesi che piace al leader della Cgil, Maurizio Landini, che, durante gli incontri dei giorni scorsi a Palazzo Chigi, ha sollecitato apertamente un intervento pubblico. Una richiesta precisa al capo dell'esecutivo di "mettere sul piatto la disponibilità ad entrare nella proprietà attraverso Cassa depositi e prestiti".

L'idea non sembra però incontrare il favore delle altre due confederazioni. La Cisl di Annamaria Furlan per ora non si è espressa. Più in generale, nella storia recente di altre vertenze, si è sempre posta il problema di chi paga. Sull'Ilva non ha detto nulla in proposito. Ha invece ribadito a più riprese l`importanza del rispetto degli accordi da parte di ArcelorMittal.

Furlan ha tuttavia manifestato perplessità sulla via legale.

"Credo - ha affermato la leader della Cisl - che sarebbe troppo lunga e alla fine ci ritroveremmo la fabbrica chiusa. Dobbiamo invece privilegiare un percorso che mantenga in vita la fabbrica e la produzione di acciaio". La Cisl insiste sullo scudo penale per togliere definitivamente dal tavolo la questione che ha animato il dibattito.

La Uil di Carmelo Barbagallo è sulla stessa linea. "Non convince l'idea che faremo una causa epocale con ArcelorMittal perché, quando la causa finirà, ci sarà il deserto industriale e occupazionale. Dobbiamo capire cosa fare per ripristinare gli accordi fatti con fatica e impegno e cercare di trovare la soluzione con l'azienda".

TN


08 Novembre 2019
Powered by Adon