Secondo l’Istat nell’ultimo quadriennio la produttività è cresciuta meno di un quarto rispetto alla media Ue Istat, nel 2018 la produttività scendo dello 0,3%

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123456 7
8910111213 14
151617 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Istat, nel 2018 la produttività scendo dello 0,3%


Correlati

Si conferma un nodo problematico la produttività del lavoro in Italia, con un calo nel 2018 al termine di un quadriennio in cui ha segnato una crescita pari a meno di un quarto rispetto alla media europea. Se nel 2018 il valore aggiunto dei beni e servizi market ha registrato una crescita in volume dell`1% rispetto al 2017, la produttività del lavoro, calcolata come valore aggiunto per ora lavorata, è diminuita dello 0,3%.

Lo riporta l'Istat nel rapporto "Misure di produttività". Lo scorso anno la produttività del capitale, misurata come rapporto tra il valore aggiunto e l’input di capitale, è aumentata dello 0,1%.

In questo studio la produttività è definita come il rapporto tra il valore aggiunto in volume e uno o più dei fattori produttivi impiegati per realizzarlo, precisa l'istituto di statistica. Su questa base è possibile calcolare diverse misure, tra cui quelle riferite rispettivamente alla produttività del lavoro e del capitale, nonché alla produttività totale dei fattori, calcolata come rapporto tra l`indice di volume del valore aggiunto e l`indice di volume dei fattori primari.

Sempre nel 2018, la produttività totale dei fattori, che misura la crescita del valore aggiunto attribuibile al progresso tecnico e ai miglioramenti nella conoscenza e nell’efficienza dei processi produttivi, è diminuita dello 0,2%.

Complessivamente, nel periodo 1995-2018 la produttività del lavoro è aumentata ad un tasso medio annuo dello 0,4%. Tale incremento è la risultante di una crescita media dello 0,7% del valore aggiunto e dello 0,4% delle ore lavorate. La produttività totale dei fattori è risultata stazionaria. Sul periodo 2014-2019 in Italia la produttività del lavoro è mediamente aumentata dello 0,3 per cento, nell'Ue dell'1,4 per cento.

Tra il 1995 e il 2018, dice ancora l'Istat, la crescita della produttività del lavoro in Italia (+0,4%) è risultata decisamente inferiore alla media Ue28 (1,6%). Tassi di crescita in linea con la media europea sono stati registrati dalla Germania (1,3%), dalla Francia (1,4%) e dal Regno Unito (1,5%). La Spagna ha registrato un tasso di crescita più basso (0,6%) rispetto alla media europea ma più alto di quello dell`Italia.

TN


26 Novembre 2019
Powered by Adon