Calo di 0,2 punti su settembre e di 1,0 punti su ottobre 2018 Istat, disoccupazione cala a 9,7%, ad ottobre +217mila occupati

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123456 7
8 9 10 111213 14
15 1617 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Istat, disoccupazione cala a 9,7%, ad ottobre +217mila occupati


Correlati

Il tasso di disoccupazione è sceso al 9,7% ad ottobre con una riduzione di 0,2 punti rispetto al mese precedente e di 1 punto rispetto ad ottobre 2018. Lo rende noto l'Istat.

Su base annua, spiega l'Istituto di statistica, l'occupazione risulta in crescita dello 0,9%, pari a +217 mila unità.

L'espansione riguarda sia donne sia uomini e tutte le classi d'età tranne i 35-49enni.

Al netto della componente demografica la variazione è positiva per tutte le classi di età. La crescita nell'anno è trainata dai dipendenti (+231 mila unità nel complesso) e in particolare dai permanenti (+181 mila), mentre calano gli indipendenti (-15 mila).

Ad ottobre 2019 il numero degli occupati aumenta di 46 mila unità rispetto a settembre mentre il tasso di occupazione sale al 59,2% (+0,1 punti percentuali).

L'occupazione è in aumento per entrambe le componenti di genere; cresce tra gli over 35 (+49 mila), cala lievemente tra i 25-34enni ed è stabile tra gli under 25. L'incremento dell'occupazione è dovuto alla crescita degli indipendenti (+38 mila) e dei dipendenti a termine (+6 mila) mentre risultano sostanzialmente stabili i dipendenti permanenti.

Le persone in cerca di occupazione sono in diminuzione di 44mila unità nell'ultimo mese (-1,7%). L'andamento della disoccupazione è sintesi di un marcato calo per gli uomini (-3,9%, pari a -52 mila unità) e di un lieve aumento tra le donne (+0,7%, pari a +8 mila unità), e coinvolge tutte le classi d'età tranne gli ultracinquantenni.

La stima complessiva degli inattivi tra i 15 e i 64 anni a ottobre è in aumento (+0,2%, pari a +25 mila unità), l'andamento è sintesi della crescita della componente maschile e della diminuzione di quella femminile. Il tasso di inattività sale al 34,3% (+0,1 punti percentuali).

"Dopo la crescita dell'occupazione registrata nel primo semestre dell'anno e il picco raggiunto a giugno - commenta l'Istat - a partire da luglio l'andamento risulta altalenante, e nel mese di ottobre torna al livello massimo registrato quattro mesi prima, con un aumento rispetto a settembre, dovuto in particolare alla crescita dei lavoratori indipendenti; contestualmente si registra una diminuzione della disoccupazione e un aumento dell'inattività. Nel confronto trimestrale, l'occupazione risulta stabile mentre nell'arco dell'anno si mantiene in crescita".

TN


29 Novembre 2019
Powered by Adon