Ad essere interessati gli stabilimenti del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia. I sindacati di categoria hanno proclamato lo stato di agitazione Safilo, annunciati 700 esuberi

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 78910 11
12 1314151617 18
192021222324 25
26 27 28 2930 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

OCCHIALERIA

Safilo, annunciati 700 esuberi


Nella mattinata di ieri Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil unitariamente, hanno scritto ai rappresentanti del ministero dello Sviluppo Economico per chiedere un incontro urgente per la crisi aziendale che si è generata in Safilo SpA, che –fanno notare le segreterie nazionali dei tre sindacati - interessa le regioni del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia.

Il “Piano di ristrutturazione aziendale” presentato nei giorni scorsi, infatti, prevede 700 esuberi in Italia di cui 250 in Friuli, anche con la chiusura del sito produttivo, 50 nello stabilimento di Padova e 400 nello stabilimento di Longarone (BL). Per questa ragione domani, venerdì 13 dicembre, le organizzazioni sindacali hanno indetto lo sciopero generale di tutto il gruppo per l’intera giornata. Dato il carattere nazionale della vertenza e visto l’elevato numero di esuberi, che avranno ricadute devastanti nei territori interessati, i sindacati ritengono necessario l’intervento del Mise.

TN


13 Dicembre 2019
Powered by Adon