Abb, a dicembre 2017, ha deciso di esternalizzare le attività oil&gas epc alla società Arkad, operazione che ha coinvolto circa 200 dipendenti delle sedi di Genova e Sesto San Giovanni Abb, per il tribunale di Genova è illegittima la esternalizzazione

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3456 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 1718192021 22
23 2425262728 29

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

METALMECCANICI

Abb, per il tribunale di Genova è illegittima la esternalizzazione


Abb, a dicembre 2017, ha deciso di esternalizzare le attività oil&gas epc alla società Arkad, operazione che ha coinvolto circa 200 dipendenti delle sedi di Genova e Sesto San Giovanni. Esternalizzazione avvenuta attraverso l'accordo separato, non sottoscritto dalla Fiom, del 28 dicembre 2017.

Il Tribunale di Genova, con sentenza del 24 gennaio 2020, ha ritenuto illegittimo il trasferimento del ramo d’azienda e ha condannato Abb a ripristinare i rapporti di lavoro dei lavoratori ricorrenti, con il rispettivo inquadramento professionale allora riconosciuto e con efficacia giuridica e economica dal primo gennaio 2018.

Per Mirco Rota, responsabile Fiom per Abb, “come Fiom da subito abbiamo sostenuto che l’esternalizzazione non riguardava un vero ramo d’azienda ma solo un’operazione di Abb per liberarsi delle attività ma soprattutto di 200 lavoratori. Operazioni cui Abb ha fatto ricorso diverse volte, liberandosi di molti lavoratori e consegnandoli spesso ad aziende con discutibili prospettive aziendali. Per noi si tratta di un risultato sindacale importante non solo per una tutela verso i lavoratori ma perché interviene su un modus operandi aziendale assolutamente non condivisibile”.

TN


27 Gennaio 2020
Powered by Adon