Per l’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro serve un “tagliando” del Decreto dignità Assolavoro, preoccupazione per i dati Istat

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3456 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 1718192021 22
23 2425262728 29

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Assolavoro, preoccupazione per i dati Istat


“Il calo degli occupati stabili e in generale dell’occupazione desta preoccupazione per più ragioni e conferma l’urgenza di un “tagliando” al Decreto Dignità” - evidenzia Alessandro Ramazza, Presidente di Assolavoro, l’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro in merito ai dati Istat sull’occupazione diffusi oggi.

“Il Decreto Dignità, infatti, ha determinato inizialmente uno spartiacque, accelerando le stabilizzazioni per chi aveva professionalità più spendibili e determinando contemporaneamente lo scivolamento dei più deboli dal lavoro dipendente diretto o tramite Agenzia verso forme di lavoro meno tutelanti”.

“Ora la spinta alle stabilizzazioni appare terminata e si somma alla contrazione della somministrazione a tempo determinato”.

“Occorre, pertanto, intervenire e in fretta, favorendo e valorizzando il lavoro che garantisce tutele, diritti e retribuzione tipiche del lavoro dipendente come è la somministrazione tramite le Agenzie per il Lavoro” - ha concluso Ramazza.

TN


30 Gennaio 2020
Powered by Adon