Un rapporto di Eurostat fornisce preziosi dati su un isitituto presente in 21 paesi su 27, e rispetto al quale si discute da tempo anche in Italia Salario minimo, ecco come stanno le cose in Europa

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3456 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 1718192021 22
23 2425262728 29

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Salario minimo, ecco come stanno le cose in Europa


Uno degli impegni assunti dal Governo Conte 2 è dopo la legge di bilancio affrontare la questione del salario minimo che in Italia non esiste. Infatti  Italia non esiste il salario minimo, così come viene inteso in Europa, bensì dei minimi sindacali fissati dai contratti collettivi. A seconda del settore di impieg Come si può facilmente intuire dal nome, il salario minimo è quella retribuzione base oraria, giornaliera o mensile, a cui ha diritto il lavoratore, ma che oggi non è prevista dalla legge italiana, lasciata piuttosto alla contrattazione fra le parti sociali. In Italia infatti sono previsti solamente dei minimi retributivi che sono stabiliti dai Contratti Collettivi Nazionali di ogni singolo settore. 

Il Governo Conte  dovrebbe decidere di introdurre una paga minima - espressa su base oraria - che per legge dovrà essere riconosciuta a tutti i lavoratori di ogni settore. In tal caso i lavoratori sarebbero maggiormente tutelati rispetto a quanto avviene oggi, dal momento che qualora le aziende riconoscessero loro una retribuzione inferiore al salario minimo andrebbero a violare una norma dello Stato. Non tutti però concordano con la necessità di prevedere un salario minimo: molti sindacati credono che in questo modo si andrà a ridurre sensibilmente il ruolo della contrattazione collettiva. 

Eurostat ci consegna un Rapporto dettagliato del salario minimo in Europa. Al 1 ° gennaio 2020, 21 dei 27 Stati membri dell ‘Unione Europea  hanno salari minimi nazionali: solo Danimarca, Italia, Cipro, Austria, Finlandia e Svezia non ne hanno. Salari minimi mensili generalmente inferiori a € 600 a est e superiori a € 1 500 a nord-ovest dell'UE. I 21 Stati membri dell'UE che dispongono di salari minimi nazionali possono essere suddivisi in tre gruppi principali in base al livello in euro. Nel gennaio 2020, la Bulgaria ha registrato il salario minimo lordo  (cioè prima della detrazione delle tasse ) più basso (€ 312) in tutta l'UE. Nove Stati membri, situati prevalentemente nella parte orientale dell'UE, hanno seguito salari minimi compresi tra 400 e circa 600 € al mese: Lettonia (430 €), Romania (466 €), Ungheria (487 €), Croazia (546 €) , Repubblica Ceca (€ 575), Slovacchia (€ 580), Estonia (€ 584), Lituania (€ 607) e Polonia (€ 611). In altri cinque Stati membri, situati principalmente nel sud dell'UE, i salari minimi erano compresi tra € 700 e poco più di € 1 000 al mese: Portogallo (€ 741), Grecia (€ 758), Malta (€ 777), Slovenia ( € 941) e Spagna (€ 1 050). Nei restanti sette Stati membri, tutti situati nella parte occidentale e settentrionale dell'UE, i salari minimi erano superiori a 1 500 € al mese: Francia (1 539 €), Germania (1 584 €), Belgio (1 594 €), il Paesi Bassi (€ 1 636), Irlanda (€ 1 656) e Lussemburgo (€ 2 142).

Per fare un confronto, il salario minimo federale negli Stati Uniti era di 1 119 € al mese a gennaio 2020. Tra i 21 Stati membri interessati, il salario minimo più elevato nell'UE era quasi 7 volte superiore al più basso. Tuttavia, le disparità nei salari minimi negli Stati membri dell'UE sono considerevolmente più piccole una volta prese in considerazione le differenze di livello dei prezzi: i salari minimi negli Stati membri con livelli di prezzo più bassi diventano relativamente più alti se espressi in standard di potere d'acquisto (SPA) e relativamente più bassi in Stati membri con livelli di prezzo più elevati. Eliminando le differenze di prezzo, i salari minimi variavano da 579 PPS al mese in Lettonia e 618 PPS in Bulgaria a 1 705 PPS in Lussemburgo, il che significa che il salario minimo più alto era più di 3 volte superiore al più basso.

Alessandra Servidori


10 Febbraio 2020
Powered by Adon