Per il segretario generale della Cisl Lombardia Ugo Duci, i dati negativi sulla produzione e l’occupazione impongono iniziative immediate da parte della Regione Duci (Cisl Lombardia), altro che locomotiva del paese, rischiamo di diventare una zavorra

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3456 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 1718192021 22
23 2425262728 29

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LOMBARDIA

Duci (Cisl Lombardia), altro che locomotiva del paese, rischiamo di diventare una zavorra


“Altro che locomotiva che traina tutto il Paese! Se non diamo una scossa, tra non molto rischiamo di diventare noi un peso per le altre regioni italiane. Gli ultimi dati negativi sulla produzione e sull’occupazione chiamano Regione Lombardia ad assumere una iniziativa immediata e decisa per mettere in campo tutte le azioni utili a far ripartire subito la “locomotiva lombarda”. Così il segretario generale della Cisl Lombardia, Ugo Duci, che sollecita: “La prossima convocazione degli Stati Generali del Patto per lo Sviluppo prevista per martedì 18 febbraio non sia una scontata liturgia, ma il luogo in cui declinare e condividere le azioni necessarie a far ripartire crescita, produzione e lavoro in Lombardia”. “La Lombardia non ha mai atteso con le mani in mano che il Governo nazionale di turno assumesse le decisioni e facesse le scelte che gli competono, che pur sono necessarie e urgenti - aggiunge -. Anche oggi tocca a noi rimboccarci le maniche, fare squadra, assumere le nostre responsabilità. Il sindacato, come sempre, farà la sua parte e alla domanda “Lombardia in recessione?” risponde con forza: no grazie!”

TN


12 Febbraio 2020
Powered by Adon