Il presidente di Assolombarda avverte: "Fermare la Lombardia significa frenare un quinto del Pil e dare un duro colpo a tutta la filiera dell`industria, senza contare il danno reputazionale al nostro paese''. Bonomi, basta con i toni allarmistici, siamo in emergenza economica e le misure del governo sono insufficienti

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

CORONAVIRUS

Bonomi, basta con i toni allarmistici, siamo in emergenza economica e le misure del governo sono insufficienti


 "Siamo in emergenza economica. L'impatto del coronavirus sull`economia globale lo sconteremo duramente". Cosi'  il presidente di Assolombarda, Carlo Bonomi, con una nota molto allarmata, sollecita il governo a reagire:"occorrono immediati interventi normativi che introducano misure di sostegno alle imprese sia di natura finanziaria, sia di sostegno al lavoro e sia di politica estera" in seguito ai danni economici provocati dai focolai di coronavirus", afferma.

"Fermare la Lombardia, che era già in forte rallentamento, significa frenare oltre un quinto del Pil italiano e dare un duro colpo a tutta la filiera dell`industria, che rischia di impiegare mesi a recuperare lo svantaggio economico con il resto del mondo. In questa regione lavorano un quarto degli addetti del manifatturiero italiano, da cui deriva oltre il 27% dell`export nazionale. Bisogna contenere i toni di allarmismo: siamo al paradosso di dover garantire ai partner commerciali l`assoluta idoneità e sicurezza dei prodotti delle nostre imprese" ha aggiunto Bonomi.

"Non sono sufficienti le poche misure adottate e ipotizzate finora. Oltre al danno economico va considerato il danno reputazionale, che avrà un impatto significativo sulla nostra economia nel medio e lungo periodo. Prepariamoci a lavorare duramente per recuperare la nostra credibilità internazionale. Ogni giorno che rimaniamo fermi diamo un colpo al cuore dell`economia italiana, cioè al nostro futuro" ha concluso Bonomi.

26 Febbraio 2020
Powered by Adon