Mercoledì 4 marzo, spiega Barbara Tibaldi, segretaria nazionale della Fiom, ci sarà l’incontro tra azienda e sindacati. “No ad altri esuberi” dichiara in una nota la sindacalista della Fiom Sirti, Tibaldi (Fiom): l’azienda apre la procedura licenziamento per 764 lavoratori

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

TLC

Sirti, Tibaldi (Fiom): l’azienda apre la procedura licenziamento per 764 lavoratori


“Oggi Sirti ha aperto la procedura di licenziamento per 764 lavoratrici e lavoratori, dopo soltanto un anno dall’accordo siglato al Ministero dello Sviluppo Economico che prevedeva l’utilizzo del contratto di solidarietà, la rinuncia ai licenziamenti e la tutela dei posti di lavoro.

Per quanto ci riguarda non c’è nessuna disponibilità a parlare di ulteriori esuberi. È necessaria una convocazione urgente al Mise che affronti la questione di Sirti. Sono mesi che chiediamo di discutere della crisi del settore delle telecomunicazioni, che i lavoratori continuano a pagare.

Mercoledì 4 marzo è previsto l’incontro tra l’azienda e le organizzazioni sindacali. In quell’occasione valuteremo insieme ai lavoratori le iniziative da intraprendere a fronte di questa gravissima azione da pare di Sirti”.

Lo dichiara in una nota Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom-Cgil e responsabile settore installazioni telefoniche.

TN


03 Marzo 2020
Powered by Adon