Lo scrivono in una nota la Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp del Lazio Sindacati, garantire il ritiro della pensione in sicurezza

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

PENSIONATI

Sindacati, garantire il ritiro della pensione in sicurezza


Le scriventi O.O.S.S. SPI, FNP e UILP del Lazio, facendo seguito alle circolari nazionali e regionali di categoria SLC-CGIL, SLP-CISL e UIL-POST indirizzate a Poste Italiane S.p.a., e considerato che a far data dal 26 marzo inizierà il pagamento scaglionato delle pensioni, molto probabilmente si formeranno lunghe code di attesa che si svilupperanno anche al di fuori degli uffici postali, dovute altresì alla forte contrazione dell’organico di Poste Italiane. Il tutto creerà situazioni di pericolo inaccettabili per gli anziani già soggetti fragili rispetto al pericolo di contagio da covid-19.

Al fine di scongiurare quanto esposto, chiediamo che le filiali siano presidiate dalle  forze dell'ordine anche locali, allo scopo di evitare assembramenti tra i cordoni di fila che fuoriescono dagli uffici postali. 

Ci auguriamo che gli organi preposti, Prefetture, Comuni e Municipi, si attivino urgentemente affinché si scongiurano spiacevoli conseguenze sanitarie.

TN


25 Marzo 2020
Powered by Adon