Fim, Fiom e Uilm denunciano la mancata volontà da parte dell’azienda di anticipare il trattamento di CIG e il confronto con le RSU territoriali Sindacati, da Sirti bloccate tutte le relazioni sindacali

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2345 6
7 89 10 1112 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

TLC

Sindacati, da Sirti bloccate tutte le relazioni sindacali


“Le scriventi OO.SS. Fim Fiom e Uilm, prendono atto della interruzione delle relazioni sindacali da parte di Srti.

Registriamo la mancata volontà da parte dell’azienda di anticipare il trattamento di CIG per i lavoratori che sono stati collocati in cassa a seguito del covid-19, di confrontarsi con le RSU territoriali per valutare di settimana in settimana la corretta rotazione dei lavoratori, laddove si è in presenza di mansioni fungibili, il recepimento del protocollo del 14 marzo u.s.

Punti, ai quali l’azienda aveva dato la sua disponibilità verbalmente, ma che poi non ha voluto recepire per iscritto nel verbale dell’esame congiunto così come previsto dal DPCM del 17 marzo 2020 n.18.

Per tutte queste ragioni, auspichiamo la riapertura del confronto da parte di Sirti ed un cambio di rotta in tale direzione, indispensabile nella gestione di una fase così delicata.

Facciamo presente che riconoscersi come leader nel settore in Italia, vuole dire anche assumersi la responsabilità sociale prevista dalla Costituzione!

Siamo di fronte ad un momento storico-sociale complicato e dare certezza di reddito alle lavoratrici ed ai lavoratori è la nostra priorità.”

TN


31 Marzo 2020
Powered by Adon