I dati Istat, spiega Confcommercio, testimoniano una situazione fortemente compromesse. La ripresa, affermano, non sarà facile Confcommercio, situazione debole già prima del Coronavirus

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 1213 1415 16
17181920 212223
2425262728 29 30
31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

INDUSTRIA

Confcommercio, situazione debole già prima del Coronavirus


“Il dato di febbraio - per molti settori un mese solo marginalmente influenzato dall'emergenza sanitaria - è in linea con il quadro di stagnazione-recessione che stava vivendo il nostro Paese ben prima della pandemia. Sempre nel mese di febbraio, infatti, gli occupati erano già calati di oltre 150mila unità rispetto a novembre 2019”. Questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati sulla produzione industriale diffusi dall'Istat.

“Questa situazione testimonia la pregressa debolezza del sistema, su cui si è innestata la peggiore crisi in tempo di pace della storia moderna, e rappresenta uno dei punti critici per le possibilità di recuperare in tempi brevi i livelli di attività economica”.

TN


09 Aprile 2020
Powered by Adon