In base alle rilevazioni Istat, il nostro paese nel 2019 si è collocato al primo posto della classifica europea, superando ancora una volta la Francia (31,3 miliardi). Terzo posto per la Spagna. Nell'agricoltura l'Italia si conferma numero uno in Ue, con 31,8 miliardi di valore aggiunto

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2345 6
7 89 10 1112 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

SETTORE AGRICOLO

Nell'agricoltura l'Italia si conferma numero uno in Ue, con 31,8 miliardi di valore aggiunto


L'Italia, con un valore aggiunto dell'agricoltura pari a 31,8 miliardi di euro correnti, nel 2019 si è collocata al primo posto della classifica europea superando ancora una volta la Francia (31,3 miliardi). Più distanziata, in terza posizione (come nel 2018), è risultata la Spagna (26,6 miliardi) seguita dalla Germania (21,1 miliardi). E' quanto emerge dal report Istat sull'andamento dell'economia agricola nel 2019.

In Italia è stato generato quasi un quinto del valore aggiunto dell'intero sistema agricolo della Ue: infatti, su un totale stimato pari a 188,7 miliardi di euro nel 2019, l'Italia ha contribuito per il 16,8%, la Francia per il 16,6%, la Spagna per il 14,1% e la Germania per l'11,2%.

"È importante considerare - ha osservato l'Istat - che il valore aggiunto agricolo creato nel nostro Paese è stato originato da produzioni rilevanti per quantità e qualità, ottenute con un sostegno relativamente limitato di sussidi. L'agricoltura italiana, infatti, è risultata la meno sussidiata tra quelle dei principali Paesi europei".

Considerando gli importi assoluti, nella classifica dei Paesi che nel 2019 hanno ricevuto i maggiori contributi all'agricoltura (sia nazionali sia europei) figura al primo posto la Francia con 7,9 miliardi di euro, seguita da Germania (6,9 miliardi) e Spagna (5,6 miliardi). Per l'Italia i contributi alla produzione sono stati pari a 5 miliardi.

In termini di valore della produzione la leadership è della Francia, con 75,7 miliardi mentre Germania (56,8 miliardi di euro) e Italia (56,5 miliardi) si collocano rispettivamente al secondo e al terzo posto scambiandosi di posizione tra il 2019 e il 2018. Per l'intera Ue 28 il valore totale raggiunge i 443 miliardi di euro.

E.G.


20 Maggio 2020
Powered by Adon