Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1234
5 6789 10 11
1213141516 17 18
192021 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

TRASPORTO AEREO

Lufthansa, ok a piano salvataggio da 9 miliardi, Germania primo azionista


Via libera al piano di salvataggio da 9 miliardi di euro per Lufthansa. La compagnia aerea infatti è stata informata che l'Economic Stabilization Fund (Wsf) del Governo tedesco ha approvato il pacchetto di stabilizzazione per l'azienda. Il Consiglio Direttivo supporta il piano.

In particolare, si legge in una nota, il Wsf avra una partecipazione statale "silenziosa" fino a 5,7 miliardi di euro in totale nelle attività di Lufthansa. Circa 4,7 miliardi sono classificati come patrimonio netto conformemente alle disposizioni del Codice commerciale tedesco e degli Ifrs. In questo importo, la partecipazione è illimitata nel tempo e può essere interrotta dalla società su base trimestrale in tutto o in parte. Secondo il concetto concordato, la remunerazione per le partecipazioni silenziose è del 4% per gli anni 2020 e 2021 e sale negli anni successivi al 9,5% nel 2027.

Inoltre, la Wsf sottoscriverà azioni a titolo di aumento di capitale al fine di costituire una quota del 20% del capitale azionario di Lufthansa AG. Il prezzo di sottoscrizione sarà di 2,56 euro per azione, pertanto il contributo in denaro sarà di circa 300 milioni di euro. Il Wsf può anche aumentare la propria partecipazione al 25% più una azione in caso di acquisizione della società.

Inoltre, in caso di mancato pagamento della remunerazione da parte della società, un'ulteriore porzione della partecipazione silenziosa deve essere convertibile in un'ulteriore partecipazione del 5% del capitale sociale al più presto rispettivamente dal 2024 al 2026. La seconda opzione di conversione, tuttavia, si applica solo nella misura in cui il Wsf non abbia precedentemente aumentato la propria partecipazione in relazione al suddetto caso di acquisizione. La conversione dovrebbe essere possibile anche per la protezione dalla diluizione. Fermo restando il rimborso integrale delle partecipazioni silenziose da parte della società e un prezzo minimo di vendita di 2,56 euro per azione più un interesse annuo del 12%, la Wsf si impegna, tuttavia, a vendere integralmente la propria partecipazione al prezzo di mercato entro il 31 dicembre 2023 .

Infine, le misure di stabilizzazione sono integrate da una linea di credito sindacata fino a 3 miliardi con la partecipazione di KfW e banche private con una durata di tre anni. Questa struttura è ancora soggetta all'approvazione degli organi competenti.

Le condizioni previste riguardano in particolare la rinuncia a futuri pagamenti di dividendi e le restrizioni alla remunerazione della direzione. Inoltre, due posti nel consiglio di vigilanza devono essere assegnati in accordo con il governo tedesco, uno dei quali deve diventare membro del comitato di revisione. Salvo in caso di acquisizione, il Wsf si impegna a non esercitare i propri diritti di voto nell'assemblea generale annuale in relazione alle solite risoluzioni delle assemblee generali annuali ordinarie.

Il pacchetto di stabilizzazione richiede ancora l'approvazione finale del consiglio di amministrazione e del consiglio di vigilanza della società. Entrambi gli organi si riuniranno a breve per adottare risoluzioni sul pacchetto di stabilizzazione.
Le misure in conto capitale sono soggette all'approvazione di un'assemblea generale straordinaria. Infine, il pacchetto è soggetto all'approvazione della Commissione europea e alle condizioni relative alla concorrenza.

E.G.


25 Maggio 2020
Powered by Adon