Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1234
5 6789 10 11
1213 1415 16 17 18
192021 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ECONOMIA

Dl rilancio, Confindustria: non c'è un disegno complessivo di crescita


Il decreto rilancio è un provvedimento "imponente" e "non mancano interventi positivi, frutto di un costruttivo, seppur tardivo, confronto con il mondo delle imprese, tra i quali quelli in materia di Irap, efficientamento energetico e pagamento dei debiti della pubblica amministrazione". Tuttavia, "non possiamo non rilevare come il provvedimento in esame sia ancora fortemente orientato alla gestione della fase emergenziale dell'economia e poco invece al rilancio del sistema produttivo". Così il direttore generale di Confindustria, Marcella Panucci, nel corso di un'audizione in commissione Bilancio della Camera.

Secondo l'associazione degli imprenditori "manca un disegno complessivo per la ripresa, che parta dal potenziamento degli investimenti, pubblici e privati, da una riforma del fisco al servizio della crescita e dal sostegno alla domanda". Panucci ha ricordato che è "apprezzabile" la definitiva eliminazione delle clausole di salvaguardia, ma "l'eccessiva frammentazione delle misure, nonché la necessità di numerosi provvedimenti attuativi e gli adempimenti burocratici in molti casi richiesti rischiano di vanificare l'obiettivo di avere misure efficaci e immediatamente disponibili".

Il decreto rilancio, ha aggiunto Panucci, è anche "carente nel costruire un set di strumenti per la gestione della complessa stagione di crisi industriale che si sta profilando e che avrà pesanti ricadute sul piano occupazionale".

TN


27 Maggio 2020
Powered by Adon