Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1234
5 6789 10 11
1213 1415 16 17 18
192021 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

INDUSTRIA

Istat, ad aprile i prezzi alla produzione calano del 5%


Correlati

Ad aprile 2020 i prezzi alla produzione dell'industria registrano una diminuzione del 2,6% sul mese precedente e del 5,1% su base annua. Lo ha reso noto l'Istat spiegando che il netto calo su base mensile è il più ampio negli ultimi due decenni. La flessione su base annua (- 5,1%, da - 3,7% di marzo) si approssima al valore registrato nell'ottobre del 2009.

Sul mercato interno i prezzi alla produzione dell'industria segnano un calo congiunturale del 3,4% e una flessione tendenziale del 6,7%. Al netto del comparto energetico, i prezzi alla produzione dell'industria registrano una diminuzione dello 0,1% su base mensile mentre crescono dello 0,3% su base annua.

Sul mercato estero i prezzi alla produzione dell'industria diminuiscono dello 0,7% rispetto al mese precedente (- 0,4% per l'area euro, - 0,9% per l'area non euro) e dell'1,0% rispetto ad aprile 2019 (- 0,7% per l'area euro, - 1,2% per l'area non euro).

Nel trimestre febbraio-aprile 2020 si stima un calo congiunturale dei prezzi alla produzione dell'industria del 2,1% sul trimestre precedente; la dinamica congiunturale dei prezzi è negativa sia sul mercato interno (- 2,7%) sia, in misura meno accentuata, sul mercato estero (- 0,6%).

Nel mese di aprile 2020, fra le attività manifatturiere, gli incrementi tendenziali più elevati si registrano sul mercato interno per industrie alimentari, bevande e tabacco (+ 1,8%) e prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+ 1,2%), sul mercato estero per mezzi di trasporto (+ 1,0% per l'area euro, + 2,2% per l'area non euro) e computer, prodotti di elettronica e ottica (+ 5,8% per l'area non euro). Marcate flessioni su base annua si rilevano, in tutti e tre i mercati di riferimento, per coke e prodotti petroliferi raffinati (- 31,0% mercato interno, - 11,2% area euro e - 48,5% area non euro).

Ad aprile 2020 si stima che i prezzi alla produzione delle costruzioni per "Edifici residenziali e non residenziali" aumentino dello 0,2% su base sia mensile sia annua. I prezzi di "Strade e Ferrovie" crescono dello 0,2% in termini congiunturali e dello 0,6% in termini tendenziali.

TN

 


28 Maggio 2020
Powered by Adon