Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1234
5 6789 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

SETTORE MODA

Moda, Filctem Cgil: servono più ammortizzatori, a rischio il 30% dei lavoratori


Il Governo non abbandoni i lavoratori del sistema moda è il grido di allarme lanciato da Sonia Paoloni, segretaria nazionale della Filctem Cgil e responsabile per il settore Moda.

"Dai dati monitorati rispetto ai cali di fatturato, e di acquisizione ordinativi, si evince una situazione molto preoccupante - prosegue la Paoloni -. La stagione passata è completamente persa e per il prossimo autunno-inverno le griffe della moda stanno ripensando le strategie di mercato predisponendo collezioni molto ridotte in previsione di un drastico calo delle vendite".

"È necessario un intervento del Governo - prosegue la Paoloni - con l’aumento degli ammortizzatori sociali sia in termini di importo che di durata fino al recupero dei volumi produttivi pre Covid; politiche di reshoring con agevolazioni per riportare lavoro in Italia; tutela del Made in Italy attraverso la certificazione della filiera”.

"Siamo molto preoccupati per la tenuta occupazionale del settore, prevediamo licenziamenti e riduzioni del personale al termine della cassa integrazione per Covid e del divieto di licenziamento che terminerà ad agosto 2020. Rischiamo di perdere più del 30% degli occupati nell’intero sistema della moda, in un settore che annovera circa 600 mila tra lavoratrici e lavoratori.

E.G.


10 Giugno 2020
Powered by Adon