Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123
456 78 910
11121314151617
181920212223 24
25 26 27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

QUI EUROPA

Le diverse opinioni sulla classificazione del rischio da coronavirus per i lavoratori


Diversi gruppi politici in seno alla commissione per l'occupazione e gli affari sociali (EMPL) si oppongono alla decisione della Commissione europea di classificare SARS-CoV-2, il nuovo coronavirus che causa COVID-19, come pericolo di livello 3, la seconda categoria più pericolosa di agenti biologici , sostenendo che fornisce una protezione insufficiente ai lavoratori. Hanno presentato un'obiezione alla decisione della Commissione insistendo sul fatto che SARS-CoV-2 dovrebbe essere classificato nel gruppo a più alto rischio 4. Durante uno scambio di opinioni con la Commissione europea sulla proposta di aggiornamento della direttiva sugli agenti biologici per includere SARS-CoV-2, i deputati EMPL hanno sottolineato che tutti i lavoratori dovrebbero essere protetti dalla SARS-CoV-2 e che la classificazione in un particolare il gruppo di rischio dovrebbe essere basato su criteri scientifici, non su considerazioni pratiche. La Commissione europea ha dato il via libera , mercoledì 3 giugno, a classificare SARS-CoV-2 come agente biologico di categoria 3. Il Parlamento ha il diritto di porre il veto a questa misura, entro un mese dall'adozione da parte della Commissione. La classificazione nel gruppo di rischio 3 significa che l'agente biologico “può causare gravi malattie umane e presentare un grave pericolo per i lavoratori; può presentare un rischio di diffusione nella comunità, ma di solito sono disponibili profilassi o trattamenti efficaci ”. I virus SARS e MERS sono esempi di virus del gruppo di rischio 3. Un agente biologico del gruppo di rischio 4 provoca gravi malattie umane ed è un grave pericolo per i lavoratori; può presentare un alto rischio di diffusione alla comunità; di solito non sono disponibili profilassi o trattamenti efficaci. La Commissione ha adottato un aggiornamento della direttiva sugli agenti biologici per includere SARS-CoV-2 nell'elenco degli agenti biologici che copre. Questo aggiornamento tiene conto dei nuovi rischi sul posto di lavoro e offre una protezione aggiuntiva a tutti i lavoratori, in particolare a quelli che lavorano a diretto contatto con il virus negli ospedali, nei processi industriali e nei laboratori.La Commissione ha lavorato rapidamente per aggiornare la direttiva e l'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA) ha già pubblicato gli orientamenti dell'UE per un ritorno sicuro sul luogo di lavoro per aiutare i datori di lavoro a preparare i luoghi di lavoro per il ritorno dei lavoratori dopo il COVID-19 crisi. Per l'aggiornamento della direttiva, la Commissione ha fatto affidamento alla consulenza scientifica di esperti di tutti gli Stati membri dell'UE nonché a un processo di consultazione globale con il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), parti interessate e gruppi di interesse. L'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha intanto pubblicato una guida per tornare al lavoro. La Commissione attribuisce la massima importanza a garantire che i lavoratori possano tornare sul posto di lavoro in un ambiente sicuro e salubre. Pertanto, la guida pubblicata  rappresenta un contributo fondamentale dell'UE in questo importante periodo e contiene anche collegamenti a informazioni nazionali su settori e professioni specifici. La guida copre diversi settori:Valutazione del rischio e misure appropriate,Coinvolgere i lavoratori,Prendersi cura dei lavoratori che sono stati malati,Pianificazione e apprendimento per il futuro,Rimanere ben informato,Informazioni per settori e professioni.La guida preparata dall'UE-OSHA in collaborazione con la Commissione europea ha anche beneficiato dei contributi del comitato consultivo tripartito per la sicurezza e la salute sul lavoro e il comitato degli ispettori del lavoro senior. Sarà aggiornato regolarmente con informazioni affidabili man mano che la situazione si evolve.

Alessandra Servidori


10 Giugno 2020
Powered by Adon