Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

QUI EUROPA

Una agenda di presidenza semestrale tedesca Ue tonica


La Germania detiene la presidenza del Consiglio fino alla fine del 2020. La prima serie di audizioni si è già svolta  dal 3 fino al 16 luglio. Una seconda serie di audizioni avrà luogo a settembre. Nell’audizioni tenute il 3, 6 e 7 luglio sono stati  temi di priorità.

Diritti delle donne e uguaglianza di genere. Franziska Giffey, ministro per gli Affari familiari, gli anziani, le donne e i giovani, ha dichiarato alla commissione per i diritti della donna che la presidenza ha due priorità principali sulla parità di genere. In primo luogo, affrontare la mancanza di uguaglianza tra uomini e donne sul mercato del lavoro, in particolare presentando una direttiva sulla parità retributiva a novembre. In secondo luogo, porre fine a tutte le forme di violenza di genere, in particolare spingendo affinché la Convenzione di Istanbul sia ratificata da tutti gli Stati membri e istituendo un'unica linea di assistenza europea per le donne in emergenza.Nel dibattito, gli eurodeputati hanno chiesto al ministro in che modo intendeva progredire nella direttiva sulle donne a bordo, che è stata bloccata in seno al Consiglio da otto Stati membri, tra cui la Germania. "Terrò discussioni mirate e combatterò molto fortemente per fare progressi su questo file", ha risposto. Numerosi deputati hanno anche chiesto che tutte le politiche dell'UE, compresi il prossimo QFP e il piano di risanamento, includano una prospettiva di genere. Ambiente e sanità pubblica.Il Ministro della Sanità Jens Spahn ha riferito al Comitato Ambiente e Sanità pubblica che, a seguito della pandemia di COVID-19, coordinando le politiche sanitarie dell'UE e rafforzando la gestione delle crisi, aumentando la produzione UE di medicinali e dispositivi essenziali (come maschere per il viso) e la creazione di uno spazio europeo dei dati sanitari sono le principali priorità tedesche. I deputati hanno interrogato il Ministro sulla futura politica sanitaria dell'UE, sulla strategia dei vaccini e sulla carenza di medicinali e dispositivi di protezione.Il ministro dell'Ambiente, della conservazione della natura e della sicurezza nucleare, Svenja Schulze, ha affermato che le priorità tedesche includono l'accordo sulla legge sul clima con un obiettivo del 2030, una strategia dell'UE sulla biodiversità, l'economia circolare, compresa l'estensione della durata dei prodotti e la digitalizzazione. Come allineare il pacchetto di recupero dell'UE con l'accordo verde dell'UE, la legge sul clima, le spedizioni marittime MRV, le politiche forestali e agricole, compreso il benessere degli animali, sono stati alcuni dei problemi sollevati dai deputati.Mercato interno e protezione dei consumatori.Il ministro degli Affari economici e dell'energia, Peter Altmaier, ha sottolineato che il fondo di ricostituzione è fondamentale per emergere dalla crisi COVID-19. Il rafforzamento del mercato unico attraverso la digitalizzazione sarà anche all'ordine del giorno. Altmaier ha dichiarato ai deputati che la presidenza sosterrà lo sviluppo dell'infrastruttura di dati per l'iniziativa europea Gaia-X, con l'obiettivo di migliorare l'interoperabilità, la disponibilità e la conservazione dei dati all'interno dell'UE. La presidenza mirerà inoltre a proteggere i consumatori da incitamento all'odio, disinformazione e prodotti non sicuri, affrontando le sfide poste dall'intelligenza artificiale (AI) e si concentrerà sull'efficace applicazione delle leggi dell'UE in materia di consumatori, Christine Lambrecht, ministro della giustizia e protezione dei consumatori, ha assicurato il comitato.Le domande dei deputati si sono incentrate sulle opinioni della presidenza sulla regolamentazione delle piattaforme online, in particolare sull'imminente legge sui servizi digitali, sulle regole di concorrenza e sulla sovranità digitale e industriale dell'UE, le transizioni verdi e digitali, il sostegno alle PMI, la diversificazione delle catene di approvvigionamento e il opzioni per regolare l'IA, tra gli altri argomenti.Commissione giuridica la  ministro della Giustizia e della protezione dei consumatori Christine Lambrecht ha parlato di come affrontare le ripercussioni della crisi COVID-19 sulle restrizioni alla libertà di espressione, sullo stato di diritto e sulla crescente diffusione della disinformazione e dei discorsi di odio online. Ha confermato che il futuro quadro per l'IA, la strategia dei diritti di proprietà intellettuale, la digitalizzazione della giustizia e la responsabilità sociale delle imprese sarà al centro dei prossimi incontri. Il presidente della commissione ha accolto  con favore l'ambizione manifestata dalla presidenza e ha sottolineato che i prossimi sei mesi saranno cruciali per il futuro dell'Europa e daranno forma al resto del mandato del Parlamento. Diversi deputati hanno parlato della mancanza di coordinamento e interoperabilità delle app di tracciabilità COVID-19, dell'indipendenza della magistratura nel prossimo meccanismo sullo stato di diritto, delle priorità del Digital Services Act e hanno ribadito la necessità di rompere finalmente lo stallo sulle "donne" nei file dei consigli di amministrazione e di "rendicontazione paese per paese" in seno al Consiglio.

Alessandra Servidori


08 Luglio 2020
Powered by Adon