Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123
456 78 910
11121314151617
181920212223 24
25 26 27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

GIG ECONOMY

Riders, sindacati: bene la convocazione del Ministero e le critiche sull’accordo Ugl-Assodelivery


“Positiva la tempestiva risposta del Ministero del Lavoro alla nostra richiesta di incontro. Apprezziamo le critiche rivolte dal dicastero ad Assodelivery su un’intesa che riteniamo sbagliata nei contenuti e profondamente scorretta nei modi in cui è stata raggiunta”. È quanto dichiara la segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti.

“Andremo all'incontro forti di una posizione condivisa con Cisl e Uil e che ha il suo elemento distintivo nel riconoscimento di diritti e tutele derivanti dalla contrattazione collettiva”. “Siamo fermamente determinati - prosegue la dirigente sindacale - ad impedire che vengano peggiorate le condizioni dei riders attraverso un accordo di dubbia legittimità, nato solo per evitare l’applicazione generalizzata a questi lavoratori delle tutele garantite dalla legge, che reintroduce il cottimo ed estende la precarietà”.

“Accogliamo positivamente la tempestiva convocazione da parte del Ministero del Lavoro e condividiamo i rilievi tecnico-giuridici sollevati nella lettera inviata nella giornata di ieri ad Assodelivery, per quanto appreso dagli organi di stampa.

La convocazione arriva a seguito della richiesta unitaria, quali Parti comparativamente più rappresentative del settore, di riprendere in tempi rapidi il confronto. Ciò è ancora più urgente dopo l’avvenuta sottoscrizione di un contratto al massimo ribasso, siglato da UGL con Assodelivery.

La nostra determinazione a raggiungere un risultato concreto che dia reali tutele per queste lavoratrici e lavoratori non è mai mutata.  La ricerca di soluzioni condivise che consentano di riconoscere ai riders gli stessi diritti che spettano ad ogni altra categoria di lavoratori è, oggi, ancor più necessaria”.

Questo è quanto afferma la Segretaria Confederale Uil, Tiziana Bocchi, che prosegue: “il 24 p.v. al tavolo Ministeriale rimarcheremo la priorità delle tutele contrattuali già presenti nel CCNL della Logistica che devono prevalere rispetto ad una soluzione che relega questi lavoratori e queste lavoratrici al mero lavoro autonomo, sottoposti ad un regime retributivo a cottimo con minimali tutele, peraltro anche inferiori a quelle già garantite dalla legge 128/2019.

Sarà nostra cura proseguire nell’opera di valorizzazione di questa attività lavorativa, che è caratterizzata da aspetti innovativi nel confronto dei lavori tradizionali e che merita tutte le attenzioni per stabilire le migliori e adeguate tutele. Non permetteremo che i riders siano considerati lavoratori di serie B”.

TN


18 Settembre 2020
Powered by Adon