Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123
456 78 910
11121314151617
181920212223 24
2526272829 3031

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Istat, ad agosto gli occupati crescono di 83mila unità


Ad agosto prosegue la crescita dell’occupazione già registrata a luglio, torna a calare il numero di persone in cerca di lavoro e continua la diminuzione dell’inattività. È quanto rileva l’Istat

L’aumento dell’occupazione su base mensile (+ 0,4% pari a + 83mila unità) coinvolge uomini e donne, dipendenti, autonomi e tutte le classi d’età; è inoltre particolarmente intenso tra i minori di 35 anni (+ 1,0%, pari a +50mila unità). Nel complesso, il tasso di occupazione sale al 58,1% (+ 0,2 punti percentuali).

La diminuzione delle persone in cerca di lavoro (- 0,9% pari a -23mila unità) riguarda le donne e gli ultra 25enni, mentre tra gli uomini e i giovani di 15-24 anni i disoccupati aumentano. Il tasso di disoccupazione scende al 9,7% (- 0,1 punti), ma tra i giovani sale al 32,1% (+ 0,3 punti).

Il calo degli inattivi (- 0,5% pari a -65mila unità) coinvolge gli uomini e tutte le classi d’età ad eccezione dei 50-64enni. Il tasso di inattività scende al 35,5% ( 0,1 punti).

Nel trimestre giugno-agosto 2020, il livello di occupazione è inferiore dello 0,2% a quello del trimestre precedente (marzo-maggio 2020), per un totale di -56mila unità.

Nel trimestre crescono, invece, le persone in cerca di occupazione (+ 20,6% pari a + 417mila) e calano gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (- 2,7% pari a - 386mila unità).

Le ripetute flessioni congiunturali registrate tra marzo e giugno 2020 hanno determinato una rilevante contrazione dell’occupazione rispetto al mese di agosto 2019 (- 1,8% pari a - 425mila unità), che coinvolge uomini e donne di qualsiasi età, dipendenti (- 290mila) e autonomi (- 135mila); unica eccezione sono gli over50, tra i quali gli occupati crescono di 153mila unità esclusivamente per effetto della componente demografica. Il tasso di occupazione scende, in un anno, di 1 punto percentuale.

Nonostante ad agosto 2020, come nei mesi precedenti, le ore pro capite effettivamente lavorate, calcolate sul complesso degli occupati, risultino inferiori a quelle del 2019, il divario continua a ridursi: il numero di ore lavorate settimanalmente nel mese di agosto, pari a 25,5, è solo di 0,6 ore inferiore a quello registrato ad agosto 2019 e si riduce a 0,4 ore per i dipendenti.

Nell’arco dei dodici mesi aumentano sia le persone in cerca di lavoro (+ 1,2%, pari a + 28mila unità), sia gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+ 2,3%, pari a + 306mila).


01 Ottobre 2020
Powered by Adon