Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1234 5
6 7 891011 12
1314 15 16 17 18 19
2021 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Uiltec: senza risposte su blocco licenziamenti pronti a sciopero


"Pronti allo sciopero generale se da governo non arrivano risposte condivisibili su blocco licenziamenti ed estensione ammortizzatori sociali a lavoratori" Lo ha detto Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec nazionale, che oggi è intervenuto al Consiglio regionale del Piemonte del sindacato stesso. Nel corso dei lavori in questione al segretario generale Uiltec del Piemonte, Flaminio Fasetti, è subentrato Gianluca Mogavero.

"Un nuovo incontro tra governo e sindacati si terrà domani - ha ricordato Pirani- e ci attendiamo la proroga della cassa integrazione ed il blocco dei licenziamenti per tutto il periodo di emergenza sanitaria. Se così non fosse si potrebbe arrivare in modo unitario a proclamare uno sciopero generale. Per quanto riguarda la nostra categoria, ci attendiamo il rinnovo dei contratti ancora aperti e, per esempio, agli industriali del tessile abbiamo fatto sapere che, se non dovesse aprirsi il tavolo per il rinnovo del Ccnl di settore, già dalla prossima settimana saremmo pronti a proclamare lo stato di agitazione". Il leader della Uiltec nazionale ha sottolineato il senso di responsabilità sindacale: "Il governo non può fare a meno del sindacato - ha detto- perché il Paese abbisogna di coesione sindacale. La nostra responsabilità è comprovata dal lavoro svolto nella prima fase di emergenza sanitaria, quando abbiamo promosso e contribuito alla stesura dei protocolli di sicurezza per i luoghi di lavoro. Oggi bisogna riattivare quel clima di dialogo e condivisione e stare vicino alle persone: Tutelando la salute si tutela l`economia ed il lavoro. Ecco perché bisogna determinare scelte precise sull`utilizzo delle risorse europee: Il fondo Sure da utilizzare al meglio per il sostegno al reddito, il Recovery Fund per la transizione energetica, il Mes per rafforzare il sistema sanitario sul territorio".

E.G.


29 Ottobre 2020
Powered by Adon