Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
3 45 678 9
101112131415 16
17 18 1920212223
242526 27 28 29 30
31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ECONOMIA

Bozza Recovery Italia: misure complessive salgono a 222 miliardi


Allegati
Bozza PNRR

Cliccare per aprire il file

La bozza di Piano nazionale di ripresa e resilienza sarà "analizzata nel prossimo Consiglio dei Ministri e costituirà la base di discussione per il confronto con il Parlamento, le Istituzioni regionali e locali, le forze economiche e sociali, il Terzo Settore e le reti di cittadinanza, ai fini dell`adozione definitiva del Piano "Next Generation Italia". E' quanto si legge nell'introduzione al documento.

In particolare, ammontano a 222 miliardi le risorse previste dal Piano di ripresa e resilienza messo a punto dal governo. Alla luce delle modifiche, il Piano nazionale di ripresa e resilienza "assicurerebbe, secondo stime in corso, un impatto sul Pil di circa 3 punti percentuali".

Nella tabella, si spiega nella bozza, le risorse "sono superiori ai 196 miliardi assegnati all`Italia. La ragione di questa scelta è duplice. In primo luogo, una volta finalizzata l`analisi sull`utilizzo di strumenti finanziari a leva, è verosimile che l`impatto in termini di indebitamento netto delle risorse impiegate in questo ambito si riduca. In secondo luogo, la più puntuale verifica del cronoprogramma dei progetti e il confronto con la Commissione europea relativo alla loro piena ammissibilità potrebbe determinare una riduzione dell`ammontare di risorse autorizzato, rispetto a cui risulta prudente mantenere un margine di sicurezza che garantisca il pieno utilizzo delle risorse europee disponibili per l`Italia".

Il documento, si legge ancora, è "una sintesi delle attività di rielaborazione" della bozza ed è "il risultato del lavoro svolto dal Governo nel confronto con le forze politiche di maggioranza, che si è intensificato nelle ultime settimane anche attraverso l`elaborazione di osservazioni e proposte di modifica alle bozze di lavoro preliminari. È un documento di lavoro interno al Governo, per favorire il raggiungimento dell`accordo politico sulle modifiche alla bozza di PNRR. Lo sforzo compiuto è di rendere più chiara, alla luce delle novità intervenute, la visione d`insieme della strategia di investimenti e riforme del Piano".

"La presentazione del PNRR - si legge ancora - necessiterà di una più precisa definizione delle riforme e delle strategie di settore connesse al Piano e di ulteriori passaggi politico-amministrativi che consentano di finalizzare le progettualità e le tempistiche previste, attraverso l`individuazione dei soggetti responsabili, delle attività da compiere e delle modalità operative di lavoro e di coordinamento delle amministrazioni e degli attori istituzionali a vario titolo coinvolti".



E.G.


07 Gennaio 2021
Powered by Adon