Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
3 45 678 9
101112131415 16
17 18 19202122 23
24 2526 27 28 29 30
31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

RECOVERY PLAN

Treu, fondamentale il confronto con parti sociali


"La riuscita dei progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dipenderà dalla capacità e dal grado di coinvolgimento delle parti sociali e delle forze produttive del Paese, sin dal dibattito parlamentare come annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, e dalla governance del Piano stesso. In particolare, come abbiamo avuto già modo di indicare, servono una cabina di regia autorevole e trasparenza sullo stato di avanzamento dei progetti con un'informazione e una rendicontazione puntuale e pubblica". Lo ha affermato il presidente del Cnel, Tiziano Treu, a margine di un'assemblea tematica del Cnel integrata da 24 consiglieri della delegazione italiana del Comitato Economico e Sociale Europeo (Cese), avente ad oggetto lo stato del Pnrr italiano.

Nel corso della seduta, i rappresentanti delle parti sociali dei due organismi hanno ribadito la necessità di una consultazione pubblica permanente sul PNRR rivolta alle organizzazioni economiche, sociali e alla società civile organizzata, previsto, peraltro esplicitamente, dal regolamento approvato dalla Commissione Ue a fine dicembre scorso come "sintesi del processo di consultazione, condotto in conformità con il quadro giuridico nazionale, delle autorità locali e regionali, delle parti sociali, delle organizzazioni della società civile, delle organizzazioni giovanili e di altre parti interessate pertinenti, per la preparazione e, ove disponibile, l'attuazione del piano e il modo in cui gli input degli stakeholder si riflettono nel piano".

"Siamo in un momento cruciale per l'Italia e per l'Europa. Bene l'approvazione del PNRR da parte del Governo, ora si proceda speditamente a chiarire la programmazione operativa, l'agenda concreta delle riforme e le responsabilità di gestione, coinvolgendo davvero le parti sociali e la società civile, valorizzando il ruolo del CNEL", ha dichiarato Luca Jahier, vicepresidente European Semester Group del CESE.

TN


13 Gennaio 2021
Powered by Adon