• Today is: giovedì, Febbraio 2, 2023

Commissione Lavoro, previdenza sociale (Dai Resoconti della Settimana)

redazione
Giugno17/ 2020

188ª Seduta
Presidenza della Presidente
MATRISCIANO 

Interviene il sottosegretario di Stato per il lavoro e le politiche sociali Di Piazza.

La seduta inizia alle ore 9.

PROCEDURE INFORMATIVE 

Interrogazione
   

Rispondendo all’interrogazione n. 3-01387 del senatore Taricco ed altri, il sottosegretario DI PIAZZA precisa che con il decreto n. 122 del 2017 il Ministero dello sviluppo economico ha individuato gli esercizi presso i quali può essere erogato il servizio sostitutivo di mensa reso a mezzo dei buoni pasto, le caratteristiche dei buoni pasto e il contenuto degli accordi tra le società di emissione e gli esercizi convenzionabili. Un’apposita disposizione demanda il monitoraggio degli effetti del provvedimento al Ministero dello sviluppo economico, in collaborazione con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e con l’Autorità nazionale anticorruzione. Successivamente all’adozione di tale decreto, la legge n. 56 del 2019 ha modificato il Codice dei contratti pubblici nella parte dedicata alla disciplina dei servizi di ristorazione, introducendo e disciplinando l’obbligo per le società emittenti di consegnare una garanzia fideiussoria agli esercizi convenzionati. Al fine di consentire il richiamato monitoraggio e di approfondire le questioni connesse alla modifica del regolamento vigente, il Ministero dello sviluppo economico ha inoltre avviato un confronto con le amministrazioni competenti e con le principali associazioni di settore coinvolte, che, sospeso a causa dell’emergenza sanitaria, sarà riavviato non appena possibile. In tale sede potrà essere approfondita la materia dei rapporti contrattuali intercorrenti tra stazione appaltante ed esercizi convenzionati.

Conclusivamente, il rappresentante del Governo ribadisce 1’impegno dell’Esecutivo al dovuto approfondimento, al fine di agevolare le questioni sottese all’interrogazione.

Il senatore TARICCO (PD) replica dichiarandosi soddisfatto della risposta fornita, con particolare riferimento alle linee d’azione prospettate dal sottosegretario Di Piazza. Suggerisce quindi al Governo di coinvolgere nel confronto avviato i rappresentanti delle società emittenti i buoni pasto e di trasmettere al Parlamento i dati risultanti dal previsto monitoraggio sugli esiti della disciplina regolamentare in materia.

La presidente MATRISCIANO dichiara infine conclusa la procedura informativa.

La seduta termina alle ore 9,15.

187ª Seduta
Presidenza della Presidente
MATRISCIANO 

La seduta inizia alle ore 15,10.

SULLA SCOMPARSA DEL SENATORE BERTACCO  

La presidente MATRISCIANO ricorda la figura del senatore Bertacco, già componente della Commissione nella scorsa e nella presente legislatura, mancato il 14 giugno scorso, mettendone in evidenza le doti politiche e umane, nonché il percorso costantemente caratterizzato dall’impegno sociale.          

Invita quindi la Commissione a osservare un minuto di silenzio.

Svolgono successivamente brevi interventi in memoria del senatore Bertacco, associandosi alle espressioni di cordoglio della Presidente, i senatori FLORIS (FIBP-UDC) e DE VECCHIS (L-SP-PSd’Az).

IN SEDE CONSULTIVA 

(867-B) Disposizioni in materia di sicurezza per gli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie nell’esercizio delle loro funzioni, approvato dal Senato e modificato dalla Camera dei deputati

(Parere alla 12a Commissione. Seguito e conclusione dell’esame. Parere favorevole) 

Prosegue l’esame, sospeso nella seduta del 10 giugno.

Il senatore FLORIS (FIBP-UDC) manifesta delusione in merito alle lacune del provvedimento in esame, facendo riferimento alla questione fondamentale della videosorveglianza e all’assenza di dotazione finanziaria, che di fatto impedirà l’attuazione concreta delle misure a protezione del personale sanitario. Valuta peraltro favorevolmente le disposizioni a tutela del personale ausiliario e volontario, nonché la modifica alle vigenti disposizioni penali, pur notando che sarebbe stato di maggiore efficacia prevedere la qualifica di pubblico ufficiale per il personale della sanità nell’esercizio delle proprie funzioni. Dopo aver richiamato la persistente gravità del fenomeno della violenza ai danni degli operatori della sanità, esprime l’orientamento favorevole del proprio Gruppo sul disegno di legge, che comporta un miglioramento significativo nonostante le carenze rilevate.

La presidente MATRISCIANO evidenzia la disposizione di cui all’articolo 2, volta a promuovere il ricorso alla videosorveglianza.

Nessun altro chiedendo di intervenire in discussione generale, ha la parola la relatrice GUIDOLIN (M5S), la quale presenta uno schema di parere favorevole, il cui testo è pubblicato in allegato.

Previa verifica della presenza del numero legale per deliberare, lo schema di parere è quindi posto in votazione.

La Commissione approva all’unanimità.

(1721) Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2019  

(Doc. LXXXVI, n. 3) Relazione programmatica sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea per l’anno 2020  

(Doc. LXXXVII, n. 3) Relazione consuntiva sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea, relativa all’anno 2019

(Relazione alla 14a Commissione sul disegno di legge n. 1721. Parere alla 14a Commissione sul Doc. LXXXVI, n. 3 e sul Doc. LXXXVII, n. 3. Seguito e conclusione dell’esame congiunto con esiti distinti. Relazione favorevole sul disegno di legge n. 1721. Parere favorevole con osservazione sul Doc. LXXXVI, n. 3. Parere non ostativo sul Doc. LXXXVII, n. 3) 

Prosegue l’esame congiunto, sospeso nella seduta del 10 giugno.

La presidente MATRISCIANO dà brevemente conto dell’andamento dell’esame degli atti in titolo presso la Commissione di merito e richiama l’opportunità di esprimere la relazione sul disegno di legge di delegazione europea prima del termine per la presentazione degli emendamenti ad esso riferiti.

La relatrice PARENTE (IV-PSI) osserva che dal ciclo di audizioni svolto presso la 14a Commissione non sono emersi rilievi concernenti gli aspetti di competenza. Formula quindi una proposta di relazione favorevole sul disegno di legge n. 1721, pubblicata in allegato. Presenta infine uno schema di parere favorevole con osservazione sul Doc. LXXXVI, n. 3, pubblicato in allegato, e una proposta di parere non ostativo sul Doc. LXXXVII, n. 3, pubblicata anch’essa in allegato.

La senatrice TOFFANIN (FIBP-UDC), facendo riferimento ai contenuti della Relazione consuntiva sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea, si sofferma sugli esiti deludenti dell’introduzione del reddito di cittadinanza, che giudica una misura di carattere meramente assistenzlistico, con particolare riguardo alle connesse politiche attive per l’occupazione, tuttora inadeguate rispetto all’obiettivo di agevolare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Segnala quindi la necessità, accentuata dall’epidemia da COVID-19, di procedere alla definizione della disciplina legislativa sul caregiver. Dichiara infine, a nome del proprio Gruppo, il voto di astensione sulle proposte della relatrice.

Il senatore DE VECCHIS (L-SP-PSd’Az) rileva a sua volta gli esiti fallimentari delle politiche attive per il lavoro e delle riforme avviate nella presente legislatura, meritevoli di un ripensamento. Segnala quindi l’opportunità delle dimissioni dell’attuale Presidente dell’ANPAL, già sollecitata da esponenti politici.
Verificata la presenza del prescritto numero legale, è posto in votazione lo schema di relazione sul disegno di legge n. 1721, che risulta approvato.
In esito a successive e distinte votazioni, risultato altresì approvate le proposte di parere sul 
Doc. LXXXVI, n. 3 e sul Doc. LXXXVII, n. 3.

Schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica, adottato in attuazione dell’articolo 1, comma 2, del decreto-legge 21 settembre 2019, n. 105, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 novembre 2019, n. 133 (n. 177)

(Osservazioni alla 1a Commissione. Esame e rinvio)

Il relatore ROMAGNOLI (M5S), rilevato che gli enti previdenziali e il lavoro sono compresi nell’elenco di settori di attività in cui operano i soggetti da inserire nel perimetro di sicurezza cibernetica di cui al comma 1 dell’articolo 3 dello schema di decreto in esame, si sofferma sugli obblighi cui è tenuto il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ai sensi della disciplina di attuazione del perimetro di sicurezza cibernetica, in quanto individuato quale amministrazione competente dal comma 2 dell’articolo 3. Nota quindi che le azioni previste riguardano in particolare l’identificazione delle funzioni e dei servizi essenziali, la valutazione delle conseguenze della perdita di disponibilità, integrità o riservatezza dei dati, nonché l’individuazione di funzioni o servizi essenziali per i quali in caso di interruzioni o compromissioni il pregiudizio per la sicurezza nazionale è ritenuto massimo.

Prosegue segnalando l’articolo 7, riguardante l’individuazione e il conferimento di beni ICT, mentre l’articolo 10 reca disposizioni per la tutela delle informazioni e l’articolo 11 reca le disposizioni transitorie.

La senatrice NISINI (L-SP-PSd’Az) suggerisce di proseguire l’esame quando sarà disponibile l’apporto fornito dalle audizioni previste presso la Commissione di merito.

Il senatore FLORIS (FIBP-UDC) rileva l’utilità delle audizioni ai fini di un esame approfondito e mette in evidenza l’importanza strategica fondamentale della sicurezza cibernetica. A tale riguardo auspica che le audizioni possano fornire chiarimenti circa la plausibile incompatibilità fra la portata degli obiettivi e la mancanza di risorse dedicate.
In relazione all’articolo 10, che prevede l’emanazione di un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, la senatrice 
PIZZOL (L-SP-PSd’Az) richiama l’attenzione sulla delicatezza della questione della tutela dei dati sanitari, per cui appare indispensabile l’apporto di soggetti competenti.
La presidente 
MATRISCIANO rammenta che il termine per l’espressione delle osservazioni è posto al 24 giugno. Osserva che comunque sarà cura del relatore fornire risposte alle questioni espresse. Rinvia quindi il seguito dell’esame ad altra seduta.
Il seguito dell’esame è quindi rinviato.
La seduta termina alle ore 15,45.

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE SUL DISEGNO DI LEGGE N. 867-B

L’11a Commissione permanente, esaminato il disegno di legge in titolo, apprezzato, in particolare, l’inserimento dell’articolo 1, il quale prevede che, ai fini dell’individuazione dell’ambito delle professioni sanitarie e socio-sanitarie trovino applicazione le norme generali in materia (legge n. 3 dell’11 gennaio 2018);

apprezzata altresì la previsione secondo cui, tra i compiti dell’Osservatorio, c’è anche quello di promuove la diffusione delle buone prassi in materia di sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie, anche nella forma di lavoro di équipe (di cui alla lettera e) del comma 2) dell’articolo 2),

esprime, per quanto di competenza, parere favorevole.

RELAZIONE APPROVATA DALLA COMMISSIONE SUL DISEGNO DI LEGGE N. 1721

La Commissione Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale, esaminato il disegno di legge n. 1721 (legge di delegazione europea 2019), esprime, per quanto di competenza, relazione favorevole.

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE SUL DOCUMENTO LXXXVI, N. 3

L’11a Commissione permanente, esaminato il Documento in titolo, esprime, per le tematiche di competenza, parere favorevole, segnalando tuttavia al Governo l’opportunità di provvedere all’aggiornamento dei contenuti della Relazione programmatica sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea alla luce delle conseguenze dell’epidemia da COVID-19.

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE UL DOCUMENTO LXXXVII, N. 3

L’11a Commissione permanente, esaminato il Documento in titolo, preso atto dei contenuti concernenti le tematiche di competenza, esprime parere non ostativo.

redazione