• Today is: giovedì, Febbraio 2, 2023

Furlan (Cisl), la manovra non mette mai al centro il lavoro

redazione
Ottobre22/ 2018

“Mai nella manovra si mette al centro il lavoro”. È il giudizio della leader della Cisl, Annamaria Furlan, sulla manovra economica targata Lega-Cinquestelle. Per Furlan “non è una manovra per i giovani, né per quanto riguarda la previdenza né per quanto riguarda il lavoro. I giovani chiedono di lavorare, non chiedono sussidi”. Sempre sul fronte del lavoro c’è “molta nebulosità – ha spiegato – sul reddito di cittadinanza. Noi chiediamo che non venga dimenticato e disperso il Rei”.

Quanto alle pensioni “quota 100 è una buona base di confronto ma rimangono fuori le donne e i giovani”. Infine, sul capitolo fisco “non c’è un euro – ha osservato Furlan a margine degli esecutivi unitari di Cgil, Cisl e Uil – dedicato ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. Serve una riforma fiscale che premi le buste paga di lavoratori e pensionati e “il condono non ci piace per niente”.

redazione