• Oggi è: sabato, Aprile 10, 2021

ACQUA MINERALE

redazione
redazione
Gennaio28/ 2016

Sanpellegrino e le Organizzazioni Sindacali dei Lavoratori
FAI CISL, FLAI CGIL e UILA UIL

Conferenza stampa organizzata in occasione della firma del Protocllo d’Intesa per la valorizzazione del settore

ACQUA MINERALE: FONTE DI PCCUPAZIOONE E RISORSA PREZIOSA PER LO SVILUPPO DEL PAESE

Palazzo Ferrajoli – Piazza Colonna, 335 – Ore 11,00 – Roma

PRESENTERANNO IL PROTOCOLLO D’INTESA:

Ore 11,00 – accredito ai giornalisti e ospiti e welcome coffee
Ore 11,15 – allineamento dei relatori con il moderatore Giuseppe DE FILIPPI, vice direttore TG5
Ore 11,30 – apertura della conferenza stampa da parte del moderatore
– breve introduzione al tema
– saluti e ringraziamenti al Ministro Giuliano POLETTI
 
Ore 11,35 – intervento di Stefano AGOSTINI, Presidente e Amministratore Delegato Sanpellegrino (15′)
– descrizione dei contenuti e del valore del Protocollo d’Intesa

Ore 11,50 – presentazione di Giorgio GALBUSERA da parte del moderatore (3′)

Ore 11,53 – intervento di Giorgio GALBUSERA, Copordinatore Nazionale FAI CISL (10′)
commento sul valore del Protocollo d’Intesa (focus su obiettivi n. 4-5-8):
Obiettivo n. 4: Favorire la consapevolezza del consumatore in merito al valore alimentare dell’acqua minerale per il benessere e la salute di ciascuno
Obiettivo n. 5: Ridurre al minimo l’impatto ambientale delle attività dell’intera filiera attraverso la ricerca e l’innovazione.
Obiettivo n. 8: Condividere e promuovere la diffusione di “buone pratiche” per orientare le attività del settore verso uno sviluppo rispettoso della sostenibilità economica, sociale ed ambientale.

Ore 12,03: presentazione di Mauro MACCHIESI da parte del moderatore (3′)

Ore 12,06: intervento di Mauro MACCHIESI, Segretario Nazionale FLAI CGIL (10′)
– commento sul valore del Protocllo d’Intesa (focus su obiettivi n. 6-7-10):
– Obiettivo n. 6: Adottare i più alti standard di sicurezza e di qualità del lavoro, valorizzando le opportunità occupazionali e di sviluppo sociale dei territori ove sorgono le fonti.
Obiettivo n. 7: Evidenziare il valore dell’acqua minerale come risorsa economica quantificante del Made in Italy con potenzialtà di sviluppo sui mercati esteri.
Obiettivo n. 10: Promuovere l’adozione di sistemi di salvaguardia e di valorizzazione delle risorse idriche anche attraverso investimenti volti a ridurre l’impiego dell’acqua per usi industriali nel cislo produttivo.