• Today is: martedì, Gennaio 31, 2023

Brioni, sindacati: no ai licenziamenti decisi dal Gruppo Kering

redazione
Ottobre26/ 2022

“Respingiamo con forza i 24 licenziamenti dichiarati e confermati unilateralmente dalla Brioni”. Così le segreterie nazionali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil sulla decisione dell’azienda del Gruppo Kering.

“L’azienda – fanno presente i sindacati – ha vissuto una lunga fase di ristrutturazione che ha visto negli anni la perdita di centinaia di posti di lavoro, fino all’ultimo intervento in cui sono stati chiusi alcuni reparti produttivi e più di 200 lavoratori, per lo più lavoratrici, hanno accettato uscite volontarie incentivate di fronte alla prospettiva della perdita del posto di lavoro. La Brioni, la cui proprietà rientra nella multinazionale Kering detentrice di marchi della Moda mondiale come Gucci, Alexander McQueen, Balenciaga, Yves Saint Lauren, marchi che rappresentano il top di gamma de lusso mondiale, insiste nel volere condannare 24 famiglie alla perdita del posto di lavoro, è inaccettabile. Siamo contrari a questa decisione e disposti ad andare fino in fondo con tutti i mezzi per salvaguardare il reddito e il futuro di questi 24, tra lavoratrici e lavoratori. Un colosso del lusso come Kering deve assumersi la responsabilità politica e sociale dell’azione che sta irresponsabilmente portando avanti. Dichiararsi socialmente responsabile non significa solo adoperarsi per la sostenibilità ambientale, ma anche e soprattutto spendersi per quella umana e sociale”: hanno concluso le segreterie nazionali di Filctem, Femca Uiltec.

tn

redazione