• Today is: venerdì, Ottobre 7, 2022

Cgil, dal 24 al 26 settembre a Bologna “Futura 2021. Partecipazione. Inclusione. Rappresentanza”

redazione
Settembre23/ 2021

“Futura 2021. Partecipazione. Inclusione. Rappresentanza”. Questo il titolo della tre giorni promossa dalla Cgil e realizzata con la collaborazione e il supporto tecnico di Futura,che prenderà il via al Teatro Duse di Bologna venerdì prossimo, 24 settembre, e che potrà essere seguita integralmente in diretta su Collettiva.it.

Venerdì 24 settembre: Partecipazione. Sarà questo il tema al centro della prima giornata dell’evento di quest’anno, che si aprirà con il panel titolato “La partecipazione per una democrazia di qualità”, in cui si confronteranno il presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, il segretario generale della Cgil Maurizio Landini, il segretario del Partito Democratico Enrico Letta, e la vice Presidente della Regione Emilia Romagna Elly Schlein.

Seguiranno altri quattro panel: “Il valore della rete territoriale e delle organizzazioni di servizio”, a cui tra gli altri parteciperà il sottosegretario di Stato Franco Gabrielli; “Democrazia economica e partecipazione per nuove politiche industriali”, con il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti; “L’innovazione al servizio della partecipazione per una nuova crescita dello sviluppo”, a cui prenderà parte il ministro del Lavoro Andrea Orlando; e “Il sindacato di strada e il territorio”, con il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli. Chiuderà la giornata, in Piazza Santo Stefano, l’iniziativa “A patto che…”, con, tra gli altri, l’assessore ER Sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione Vincenzo Colla.

Sabato 25 settembre: Inclusione. Ricca di iniziative la seconda giornata, che partirà dall’appuntamento “Inclusione, diritti, centralità della persona”, con la partecipazione del ministro della Salute Roberto Speranza. Al panel “Le protezioni sociali nelle transizioni demografiche e nella vita delle persone”, tra gli altri, prenderanno la parola il ministro per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti e la sociologa Chiara Saraceno. Seguirà il collegamento con la manifestazione nazionale delle donne “Tull quadze / Tutte le donne”, in Piazza del Popolo a Roma.

Proprio alle donne sarà dedicato il primo appuntamento in agenda nel pomeriggio, “Le donne al lavoro: superare i divari sociali, di genere e di competenze”, con la direttrice Istat Linda Laura Sabbadini. Seguirà il dibattito “Superare i divari sociali e di genere: i giovani”, a cui tra gli altri prenderanno parte il presidente di Libera Don Luigi Ciotti e il presidente dell’Inps Pasquale Tridico. Ultima iniziativa di sabato dal palco del Teatro Duse, “La formazione permanente come diritto soggettivo”, con il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e la presidente del CNR Maria Chiara Carrozza.

A chiudere la giornata l’appuntamento in Piazza Santo Stefano, “Tutti per uno”, in cui Maurizio Landini dialogherà con lavoratori e delegati.

Domenica 26 settembre: Rappresentanza. La giornata conclusiva di Futura 2021 si aprirà con le parole del Commissario Europeo Nicolas Schmit, cui seguirà il primo dei cinque panel previsti, dedicato a “La rappresentanza sociale e la frammentazione del lavoro”, con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri, e l’economista Mariana Mazzucato. Il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini e l’ad di FS Luigi Ferraris saranno tra gli ospiti del dibattito “Rappresentare la logistica nel lavoro, nel sindacato, nella globalizzazione e nei processi di internazionalizzazione”. All’iniziativa titolata “Dal consiglio di fabbrica alle RSU: come cambia la rappresentanza”, parteciperà Luciana Castellina, mentre il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese prenderà parte a “L’immigrazione e il lavoro, una risorsa per il nostro Paese”. L’ultimo panel, “La trasparenza e la legalità elementi fondanti per un nuovo scenario di vita sociale”, vedrà sul palco Gian Carlo Caselli e la vice Presidente del Senato Anna Rossomando.

Come nelle precedenti edizioni, a chiudere la tre giorni sarà l’intervista al segretario generale della Cgil Maurizio Landini, quest’anno a cura del direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana.

Tutte le attività saranno realizzate nel totale rispetto delle norme anti Covid.

TN