• Today is: mercoledì, Febbraio 1, 2023

Le urgenze degli italiani

Tommaso Nutarelli
Ottobre28/ 2022

A volte la politica e il mercato hanno più tratti in comune di quanto non si possa credere. Se il mercato è capace di risvegliare nei consumatori bisogni dei quali neanche loro ne erano a conoscenza, la maggior parte dei quali assolutamente superflui, allo stesso modo la politica è in grado di indicare e di instillare negli italiani delle urgenze che non sapevano di avere.

E così uno dei primi vagiti del governo Meloni è la lotta alla liberticida norma che pone un tetto al contante. Basta con questo alieno e astruso modernismo della moneta elettronica. Nelle intenzioni della premier underdog gli italiani potranno girare con in tasca fino a cinque mila euro in contanti (verrebbe da dire magari averceli). Perché questa è una vera urgenza di tutti gli italiani che hanno a cuore il benessere della nazione. Altro che caro bollette, caro energia e inflazione. Mica siamo matti.

Altro punto riguarda il covid. In una nota il neoministro della Salute Schillaci ha annunciato che “anche in base alle indicazioni prevalenti in ambito medico e scientifico” il bollettino, che giornalmente aggiornava i numeri della pandemia, sarà emesso settimanalmente. Grazie a questa provvida accortezza, tutti gli italiani potranno dormire sonni ancora più sereni. Poi, in effetti, si potrebbe pensare anche a un sistema sanitario pubblico sempre più in difficoltà, con carenza di personale e macchinari, e interminabili liste di attesa che spingono i cittadini ad accrescere la spesa per la sanità privata.  Lo si può fare, ma con calma. Chi ha i soldi si potrà curare, chi non li ha potrà sempre leggere il bollettino settimanale del covid.

Dimenticavo, ci sarebbe anche il covid. Il covid? Cos’è il covid?

Tommaso Nutarelli

Tommaso Nutarelli

Redattore de Il diario del lavoro.