• Today is: sabato, Gennaio 28, 2023

Piazza Affari promuove il nuovo Governo Draghi: ai tecnici i ministeri chiave

redazione
Febbraio15/ 2021

Piazza Affari prosegue in buon rialzo, con il mercato che promuove il nuovo governo Draghi, in un contesto comunque positivo per i mercati azionari. A Milano l’indice principale Ftse Mib guadagna in tarda mattinata lo 0,9% a 23.627 punti. Stabile lo spread a 89 punti, anche se il rendimento del Btp decennale sul mercato secondario è in risalita sopra quota 0,51%, dopo che venerdì aveva toccato un nuovo minimo storico in area 0,42%.

“Rispetto alle attese c’è qualche politico in più ma ai tecnici il nuovo premier ha affidato i ministeri chiave, ossia quelli più esposti nella stesura e gestione del Recovery Plan e dei conti pubblici”, ha sottolineato Luigi De Bellis, co-responsabile Ufficio Studi Equita, nel report odierno dedicato al nuovo Governo Draghi.

“Nonostante il rischio per le finanze pubbliche italiano resti alto, – prosegue – riteniamo che la nomina di Draghi come premier, la sua credibilità a livello internazionale e il continuo supporto agli acquisti della Bce migliorino drasticamente il profilo di rischio dell’Italia e potrebbero spostare flussi di capitale sull’Italia e l’Ue.”

“La leadership di Draghi – ha spiegato De Bellis – renderà più facili e stretti i rapporti con la Bce e l’Ue, con gli interessi dell’Italia che potrebbero ricevere maggiori attenzioni. Inoltre Draghi è un sostenitore dell’allentamento fiscale per stimolare l’economia e l’attuale contesto potrebbe rendere più facile l’implementazione della sua politica”.

Secondo Franceso Mantica, CIO Edmond de Rothschild in Italia, il governo “formato da tecnici di comprovata capacità nei ministeri chiave, denota l’attenzione a risolvere subito il nodo del Recovery Plan”.

“Chiaramente questo – ha evidenziato – è solo un punto di partenza, l’Italia deve recuperare i ritardi che ha accumulato negli ultimi decenni in termini di competitività, produttività, efficienza e semplificazione fiscale e non solo. In un mercato in cui ad oggi vi è una percezione abbastanza positiva nella ripresa economica mondiale è capibile perché gli investitori abbiano trovato un’opportunità negli asset italiani che per molte ragioni negli ultimi anni hanno avuto ritorni relativi inferiori rispetto ad investimenti in altri Paesi.”

“Nei prossimi mesi – ha concluso Mantica – si dovrà monitorare l’opera del Governo, la capacità di poter agire con una maggioranza nel parlamento solida che voti i provvedimenti più urgenti per il rilancio del paese. Maggioranze ampie possono essere d’aiuto ma anche così eterogenee metteranno a dura prova la capacità di mediatore e di guida del nuovo Presidente del consiglio”.

E.G.

redazione