• Today is: martedì, Gennaio 31, 2023

Gas, Bombardieri (Uil): decisioni Ue lente, tetto nazionale al prezzo

redazione
Ottobre27/ 2022

Il commissario europeo per l`Energia ha confermato che la proposta relativa all`indice complementare al Ttf non verrà presentata prima di marzo, mentre per quella relativa al tetto dinamico al prezzo del gas si dovrà aspettare almeno dicembre. “L`annuncio – precisa il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri – conferma il fatto che il consiglio europeo della scorsa settimana abbia registrato solo passi in avanti sul piano politico, ma nulla di concreto sul piano sostanziale”.

“Le proposte di price cap sul gas sono sul tavolo della commissione da oltre sei mesi, così come le soluzioni per intervenire sulla borsa del gas ed evitare speculazioni – aggiunge – un colpevole ritardo che presta il fianco alle speculazioni e alla totale assenza di solidarietà a livello europeo. Alcuni gruppi politici europei farebbero bene a organizzare dei corsi di formazioni sui valori europei per alcuni dei loro membri, perché per molti di loro la solidarietà sembra valere solo in casa propria. In attesa che le decisioni europee entrino in vigore, chiediamo al Governo di intervenire sulla scia di quanto hanno già fatto altri Paesi come Spagna, Portogallo e Olanda, che hanno introdotto un tetto nazionale al prezzo del gas, e come la Francia, che, dal prossimo primo gennaio, introdurrà un tetto del 15% sulle bollette”.

Oggi la Uil è a Bruxelles per partecipare al comitato esecutivo del sindacato europeo per discutere dei dettagli organizzativi relativi a una manifestazione europea nella capitale belga dove, con gli altri sindacati europei, scenderà in piazza per chiedere alla commissione e ai governi di agire al più presto con decisioni concrete.

E.G.

redazione